Mattino | 26/09/2015

UN TUFFO NELL “EVO DI MEZZO”

CITTADELLA CELEBRA IL SUO PASSATO CON FIERA E PALIO, GARE DI TIRO CON L’ARCO E BRINDISI IN TAVERNA.

Di Silvia Bergamin

Al via la 19° edizione di voci dall’evo di mezzo, rievocazione di vita medievale tra storia e spettacolo, organizzato dall’associazione storico culturale l’arme, le dame, i cavalieri di Cittadella. L’evento, divenuto ormai un tradizionale appuntamento, inizia oggi alle 16:30 nei giardini pubblici del centro storico con la fiera medievale. Alle 17 è fissata l’apertura ufficale con la presenza delle autorità cittadine, mentre alle 17:30 grandi e piccini potranno assistere allo spettacolo di falconeria. Dalle 18:00 partono invece l’animazione e gli spettacoli itineranti di musici e giullari. La rievocazione dell’assedio e la liberazione di Padova sono riviste alle 21:15. Domani, alle 09:30, il tuffo nella storia si apre con il nuovissimo torneo di tiro con l’arco storico: “Nel 1200 i tornei con l’arco erano anche l’occasione per esercitarsi, visto che tutti gli abitanti di sesso maschile dovevano essere pronti, in caso di necessità, alla difesa della città, come riportano dagli statuiti”, spiega il presidente dell’associazione Ferdinando Amabile. Alle 10:00 si apre la fiera medievale, mentre alle 16:00 è previsto l’arrivo dei liberatori con il corteo storico e il palio delle quattro porte. Alle 19:30 partirà la sfilata dei liberatori con l’incendio del castello. La taverna medievale funzionerà da oggi pomeriggio fino a domani sera. Saranno 500 i figuranti che per tutto il fine settimana vestiranno i panni degli abitanti di Cittadella del 1256. Il vicesindaco reggente Luca Pierbon tiene a sottolineare che non si tratta di una carnevalata. E’ invece una continua ricerca storica di ambienti, dialoghi e costumi. Attendiamo almeno 10mila visitatori”.

 

I commenti sono chiusi.