Gazzettino | 29/07/2018

Turismo in continua crescita: 5,5 milioni di presenze

(A.R.) Quasi 5 milioni e mezzo di presenze in un anno. Sono numeri decisamente da record quelli registrati tra Padova e provincia dagli operatori del turismo nel 2017. A rivelarlo è il report “La dinamica del turismo in provincia di Padova” realizzato dalla Camera di Commercio. Report in cui si evidenzia una tendenza molto chiara: dopo anni di crisi, il settore sta finalmente rialzando la testa. Per quanto riguarda gli arrivi, sempre a livello provinciale, questi sono stati pari a 1,8 milioni raggiungendo il valore massimo dell’ultimo decennio e registrando una crescita del più 4,7% rispetto all’anno precedente. Una variazione che conferma il trend positivo in atto dal 2013, anche se nel Veneto l’aumento risulta superiore (più 7,4%). un trend che viene confermato anche dalle presenze. Il loro valore assoluto (5 milioni 479 mila) si presenta come il più elevato dal 2007, con una crescita in parte più contenuta (più 3,6%) e anche in questo caso inferiore al Veneto (più 5,8%).
GLI STRANIERI
Solo i turisti stranieri che hanno soggiornato nella nostra provincia hanno speso 374 milioni di euro. Il report elaborato evidenzia poi come, dopo anni di crisi, il bacino termale stia vivendo una lenta, ma progressiva rinascita. A livello territoriale infatti nell’area termale nel 2017 si è registrato l’incremento maggiore degli arrivi dell’ultimo decennio (più 7,2%), mentre per le presenze, l’aumento, pur contenuto in un più 2,4%, conferma il trend positivo in atto dal 2013. Per la città e gli altri comuni la dinamica degli arrivi (più 2,6%) ha migliorato il risultato parzialmente positivo del 2016 (più 0,5%), mentre per le presenze (più 5,4%) si è rafforzato l’andamento già significativo dell’anno precedente (più 5%).
I CINESI
Il nostro territorio provinciale, poi, sembra essere particolarmente apprezzato dai turisti cinesi. Per l’insieme della provincia, considerando le principali nazionalità di provenienza dei turisti stranieri, per gli arrivi la clientela cinese rimane la prima per entità assoluta (141 mila unità nel 2017 pari al 17,3% del totale degli arrivi stranieri) segnando una crescita del più 7,1% e recuperando quindi la flessione del 2016. In aumento anche gli arrivi delle altre due nazionalità principali, tedeschi (più 4,2%) e austriaci (più 2,8%) che incidono rispettivamente per il 12,7 e il 7,6% sul totale. Tra le prime dieci nazionalità degli arrivi, gli aumenti maggiori riguardano la clientela proveniente da Russia e Corea del Sud, mentre si verifica una flessione per gli ospiti provenienti da Usa, Svizzera e Spagna. Per quello che riguarda la città è curioso scoprire come si siano registrati dei piccoli boom per quel che riguarda determinate nazionalità. Guardando solamente gli incrementi o i decrementi di presenze a Padova, infatti, nel 2017 è da evidenziare una maggiore presenza di turisti provenienti dal Sudafrica (più 123,6%), da Israele più 43,2%), dalla Nuova Zelanda (più 42,9%) e da “altri” paesi extraeuropei (più 31,7%).

I commenti sono chiusi.