Gazzettino, Michelangelo Cecchetto | 22 ottobre 2012

Tre giornate di Fiera franca

Presentato il programma del maggiore appuntamento dell’Ottobre Cittadellese. La kermesse inizierà sabato.
Cittadella pronta per la tre giorni di Antica Fiera Franca, sabato, domenica culmine dell’Ottobre Cittadellese. L’evento più importante per la città medievale presentato dal sindaco Giuseppe Pan e dall’assessore alla Cultura e commercio Chiara Lago, dalla presidente della Pro Loco Mariarosa Andretta, dal fiduciario Ascom Enrico Baggio e dal presidente mandamentale Upa Raffaele Zorzanazzo. Questa la compagine che ha permesso di organizzare una edizione sempre in grande stile. Sarà aperta ufficialmente sabato alle 17 quando in porta Vicenza si inaugurerà la nuova pavimentazione ripetere nelle altre tre porte. Poi alle 18 tutti in Villa Rina per il taglio del nastro, accanto al Tendone dedicato alla cucina gestita dai volontari di Cà Onorai e spettacoli, dell’area dell’Expo con il meglio dei settori agricoli e artigianali della zona. Alle 10 per la prima volta si accenderà l’illuminazione lungo le mura di riva del Grappa.

Nell’area degli impianti sportivi il grande luna park e poi in centro storico lungo le rive Pasubio e IV Novembre e nelle vie che portano allo stadio, almeno 300 banchi con i prodotti di tutte le categorie merceologiche. Sugli spali di riva dell’ospedale e del Grappa la mostra delle attrezzature agricole e del giardinaggio. Ci sarà la pesca parrocchiale di beneficenza e alla domenica alle 21 in piazza Pierobon la tradizionale Tombola pro centro residenziale anziani.

Altro evento storico, il mercato del bestiame nella zona industriale Nord, il lunedì mattina dalle 7 alle 13. Per la prima volta ci sarà il taglio del nastro ufficiale alle 9,30 e poi un’inaugurazione, quella della ciclopista che da via San Feliciano porta a via Zucca, alle 11.

Numerosi appuntamenti culturali. Sabato sarà aperto in notturna il camminamento di ronda dalle 21 alle 23,15 alle 21 nel Teatro Sociale commedia di teatro amatoriale mentre per tutta la tre giorni nella chiesa del Torresino, mostra fotografica del Cai sulle Dolominti. Chiusura affidata al grandioso spettacolo musica- pirotecnico alle 21,45 visibile dall’esterno delle mura, zona riva del Grappa.

I commenti sono chiusi.