Gazzettino | 29/03/2013

SALTA LA PASQUETTA IN BRENTA

“È sta una decisione sofferta, ma le previsioni del tempo non promettono assolutamente niente di buono è già adesso a causa della pioggia, alcune zone non si possono raggiungere con i mezzi per installare tutta l’attrezzatura. Lunedì il consiglio direttivo ha deciso per il no”.
Dopo decenni, non ci sarà uno degli appuntamenti storici del fuori porta dopo Pasqua, la Pasquetta in Brenta, nell’ampia zona verde a Santa Croce Bigolina di Cittadella. Le parole sono del vice presidente Lino Geremia. È la prima volta che questo avviene. Alcune recenti edizioni erano state rovinate dalle condizioni meteo che per il fine settimana festivo sconsigliano assolutamente l fuori porta.
“Inizialmente avevamo valutato di fare un’edizione più ridotta – continua Geremia – ma gran parte dei lavori tecnici sono indipendenti dalla durata, inutile quindi attivare l’organizzazione”. Ovviamente l’area per che volesse utilizzarla è fruibile, ma non ci saranno le prelibatezze del bancone gastronomico, gli intrattenimenti musicali, gli spettacoli e molto altro, organizzato dai volontari della Pro Santa Croce. L’appuntamento per festeggiare lungo le rive del Brenta è rinviato alla terza domenica di giugno per un altro evento di lunga data: la Festa delle rane. “È possibile anche se non è nulla di certo – aggiunge Geremia – che la festa sia prolungata di un altro fine settimana”. Certamente un vero peccato per i volontari e soprattutto per i tanti affezionati che arrivavano in zona in sella alla bicicletta.
“La nostra attrezzatura è tutta pronta. Abbiamo la cucina in loco con specialità frittura, il capannone coperto ed i giochi gonfiabili per bambini, certo se c’è maltempo il rischio è che non arrivi il pubblico, ma noi siamo pronti”. Parole di Giuliano Occini presidente della Pro loco di Fontaniva che da tempo organizza la Pasquetta nell’area attrezzata Brenta Viva, vicina a ponte. La logistica della zona permette maggior flessibilità, ma se sarà freddo e pioggia anche qui si rischia di non festeggiare.

I commenti sono chiusi.