Gazzettino | 30/10/12

Post fiera

Una fiera franca per metà da dimenticare. Passi per il freddo ed anche la pioggia, ma una giornata come domenica con un vento molto forte, ha di fatto lasciato a casa le migliaia e migliaia di persone che abitualmente non mancavano di visitare l’Antica Fiera di Cittadella. La macchina organizzativa ha preparato tutto al meglio. L’ampia area pedonale con numerosi agenti della polizia locale a presidiare i varchi, le diverse centinaia di bancarelle, il grande luna-park, l’ottima cucina del Tendone gestito dai volontari di Cà Onorai, mai come quest’anno vero e proprio “rifugio” , e L’Expò dei prodotti dell’artigianato, agricoltura ed aziende del territorio. Un grande lavoro per Comune, Pro Cittadella e categorie economiche.

Sabato sera con temperature gradevole e lunedì senza la pioggia ed il vento tipo Bora, hanno portato in fiera molte persone, recuperando in parte quanto è stato tolto domenica. Sabato con un tam-tam via Facebook, si sono riuniti a decine per il “Tombolino Tour”. Una specie di ombralonga con il tipico vino della fiera. Quest’anno con tanto di logo su felpe e magliette. Tutto si è svolto tranquillamente.

Domenica a tarda serata invece, per sfida o gogliardia, un giovane senza abiti, probabilmente in preda ai fumi dell’alcool, ha percorso una delle vie del centro cittadino.

“Il maltempo è stato il limite di questa edizione che abbiamo preparato al meglio dando il massimo e facendo sempre il meglio – commenta Mariarosa Andretta presidente della Pro Cittadella – La fiera viene preparata con un lavoro che coinvolge molti volontari. Nulla possiamo ovviamente per il meteo che questa volta ha rappresentato un forte limite, ma lunedì la risposta del pubblico c’è stata senza dubbio”.

E com’è ormai tradizione il grande spettacolo dei fuochi d’artificio con colonna sonora lanciati dalle mura di Riva del Grappa, è stato il riscatto finale dell’evento che rimane senza dubbio il più importante nella ricca programmazione delle manifestazioni della città murata.

I commenti sono chiusi.