Mattino | 12/06/2016

NOTTE BIANCA, IN 5MILA A CITTADELLA

Musica, divertimento e altre 6 multe da 500 euro a ragazzi baccati a fare pipì per strada

Folla per la Notte Bianca, oltre cinquemila persone hanno riempito le vie del centro storico di cittadella nella serata di venerdì. E si è replicato ieri sera, con musica dal vivo nei locali e l’animazione delle piazze, con un’offerta che ha mescolato generi diversi. Belle serate, ma qualcuno si è divertito troppo, forse bevendo pinte di birra a volontà, e alla fine non è riuscito a trattenersi: solo nella notte tra venerdì e sabato sono stati pizzicati sei giovani intenti ad espletare le loro urgenze fisiologiche per la strada, tutti si sono beccati una multa di 500 euro.
Molto apprezzato il giro sul camminamento di ronda: una serata estiva fino in fondo, senza le bizze del maltempo, ha permesso a 659 persone di godersi la città dall’alto; la possibilità della visita panoramica è stata aperta fino a mezzanotte. Per il resto, negozi aperti fino allo scoccare del nuovo giorno e locali con la deroga speciale, a disposizione degli avventori fino alle 2. Una situazione tenuta costantemente sotto controllo dalla polizia locale, che con il comandante Samuele Grandin traccia un primo bilancio: “Nella serata di venerdì la nostra centrale non ha ricevuto chiamate per richiedere l’intervento dei vigili”, quindi nessun problema di scippi o furti con scasso, e nessuna vettura danneggiata. Pipì illegali: “Sei giovani sono stati multati con 500 euro di sanzione a testa perchè urinavano in strada: due in stradella del Tezzon, uno in Stradella d’Alvise e tre in via Paggiola. Tutti i locali hanno rispettato lo stop alla musica all’una, nessuno sgarro allo stop di somministrazione di bevande alcooliche alle 2”. Una sola denuncia: pochi minuti prima delle 3 la polizia locale si è trovata di fronte un uomo che stava dormendo in piazza Pierobon, alla vista dei vigili è fuggito, ma la corsa è durata poco, ed è stato denunciato per il rifiuto di fornire le generalità.

 

I commenti sono chiusi.