Gazzettino | 02/04/2014

MURA, IL RESTAURO PIACE ALL’UNIVERSITA’

CITTADELLA Premio dal dipartimento di architettura dell’ateneo di Ferrara
Di Michelangelo Cecchetto
CITTADELLA

Importante riconoscimento per Cittadella. Il dipartimento di architettura dell’università di Ferrara, nell’ambito della quarta edizione del premio internazionale di restauro architettonico”Domus restauro e conservazione”, ideato e promosso dall’azienda Fassa Bortolo, ha premiato con la medaglia d’oro, il lavoro di imponente restauro delle mura medievali, svolto dall’architetto Patrizia Valle. Alla cerimonia era presente anche il sindaco Giuseppe Pan.
Tra le centinaia di candidature, la scelta di Cittadella ad ex-aequo con il restauro dello spazio archeologico di Daroca in Spagna e quello del Torchio e Mulino di Baresi a Roncobello (Bergamo), contribuisce a far conoscere il prezioso bene monumentale, non solo tra i tecnici, ma anche al pubblico grazie alla pubblicazione dell’evento in varie riviste. “L’intervento di restauro e di “ri-animazione” della cinta muraria di Cittadella, una delle più interessanti Terre Nuove dell’Italia settentrionale edificate tra il XII e il XIII secolo, rappresentano, nell’intento del progettista, due aspetti strettamente interconnessi – si legge nella spiegazione del premio – All’opera di restauro volta al recupero degli elementi significativi delle mura urbane nella loro attuale consistenza materica, si uniscono i due interventi reintegrativi, finalizzati da un lato a garantire l’accessibilità dei luoghi, dall’altro a “risolvere” una lacuna architettonica, nel rispetto dei principi conservativi, attraverso un utilizzo commisurato del linguaggio contemporaneo”. “Mi complimento con l’architetto Valle- ha commentato il sindaco Pan – che ha saputo restituire alla città muraria interamente restaurata, curandone la progettazione in maniera accorta e rispettosa della nostra Cittadella, coniugando storia e modernità. Grazie alla caparbietà della compagine amministrativa che negli ultimi 20 anni non ha mai perso le speranze di reperire i finanziamenti utili al completamento dell’imponente restauro, possiamo dire con soddisfazione che Cittadella offre oggi al Veneto, all’Italia ed al mondo intero un capitale storico artistico invidiabile sotto ogni profilo” .

 

I commenti sono chiusi.