Gazzettino | 27/10/2015

L’EDIZIONE DEI RECORD REGISTRA IN TRE GIORNI 200 MILA PRESENZE

Boom di visitatori favorito dal bel tempo: forze dell’ordine in campo per bloccare abusivi, mendicanti e maleducati

di Silvia Bergamin
Cittadella

Una fiera da record, con visitatori provenienti da tutto il veneto e 200 mila presenze in tre giorni. Ha chiuso i battenti con numeri da capogiro anche l’edizione 2015 della fiera franca di Cittadella, che nel fine settimana ha visto sfilare fuori e dentro le mura medievali migliaia di famiglie. “Sono state tre giornate indimenticabili, dove il tempo ha giocato un ruolo fondamentale per la riuscita della manifestazione”, ammette il vicesindaco reggente Luca Pierobon. “I festeggiamenti, iniziati nel tardo pomeriggio di sabato con il taglio del nastro dell’expo nel piazzale di villa Rina e l’accensione della nuova illuminazione dei portici di via Garibaldi, si sono conclusi ieri sera con i fuochi d’artificio a tempo di musica. I parcheggi, gestiti dalle decine di volontari, hanno fatto il pienone. Alcuni automobilisti sono stati pure costretti a parcheggiare oltre i confini di Cittadella”. A vigilare sulla sicurezza dei visitaori c’era una sessantina tra vigili, carabinieri, finanzieri, volontari della protezione civile e dell’Anc.
“Gli agenti della polizia locale hanno allontanato dal centro tre venditori abusivi, tra questi c’era anche un clandestino”, continua Pierobon, “e altrettanti nomadi che si erano piazzati nelle vicinanze di alcuni parcheggi per chiedere l’elemosina. Sono finiti nei guai anche sei giovani, beccati a fare la pipì fuori dai bar sporcando muri e marciapiedi. Gli incivili dovranno ora pagare 500 euro di sanzione” avverte il sindaco, “oppure dedicare parte del loro tempo libero a servizi di pubblica utilità”.
Al lavoro anche la guardia di finanza di Cittadella: nel mirino delle fiamme gialle cittadellesi sono finita circa 25 ambulanti, beccati a vendere la merce esposta nelle bancarelle senza emettere lo scontrino. Ieri, in serata, i finanzieri hanno sequestrato 25 portafogli e 11 giubbotti, di marchi griffatissimi ma tutti contraffatti.
Nella serata di domenica, i ladri di turno hanno preso di mira un’automobile parcheggiata in via Redipuglia, tra Borgo Treviso e Borgo Bassano: quando il proprietario è tornato a riprendersi la macchina per tornare a casa, l’ha trovata senza le quattro ruote e si è visto costretto a prolungare la  permanenza a Cittadella fino all’arrivo del carro attrezzi. Sparita pure la bicicletta di una ristoratrice, che si trovava proprio all’ingresso del suo locale.

 

I commenti sono chiusi.