Gazzettino | aprile 2013

LE STELLE DELLA BICI RILANCIANO LA CITTA’

La città murata diventa scenografia naturale per grandi eventi sportivi che contribuiscono a far conoscere la città d’arte incrementando le visite e con queste lo specifico indotto. Per due giorni a Cittadella si andrà in bicicletta. Gioco di parole per annunciare ufficialmente – lo ha fatto il sindaco Giuseppe Pan – due importanti eventi ciclistici che interesseranno la città: il passaggio dell’ultima tappa del Giro d’Italia, domenica 26 maggio, ed il giorno precedente, sabato 25, la gara Alta Padovana tour del Trofeo Grand Prix Città Murata.
Dal 2008 quando Cittadella fu sede di arrivo di tappa con la vittoria del britannico Mark Cavendish, l’ultima tappa del 96. Giro d’Italia, la Riese Pio X – Brescia, sarà accolta dalla città ed i ciclisti, ai primi chilometri, potranno essere ammirati andando ad andatura tranquilla. Con loro la variopinta e spumeggiante carovana.
Provenienti dalla Provinciale 28, i corridori affronteranno via Mejaniga, Borgo Treviso, Riva del Grappa, Riva del Pasubio, Borgo Vicenza e la circonvallazione est immettendosi sulla Statale 53 direzione Vicenza. Questo il tragitto in corso di precisa definizione.
Sabato la gara cittadellese in un ampio circuito che coinvolgerà più cittadine con arrivo nel centro storico. Sarà presentata a breve assieme al passaggio del Giro.
Grande il lavoro per il comitato tappa locale: Pierluigi Basso (ideatore anche del Grand Prix), Flavio Miozzo, Ginaldo Quattoni e Claudio Sgarbossa. Forte il legame di con Cittadella da parte di  Riese Pio X con il Comitato tappa presieduto dall’instancabile Giampietro Bonin.
Ma per gli appassionati delle due ruote non finisce qui. Domenica 7 luglio ecco la classicissima estiva 28. Giro del Medio Brenta, la Villa del Conte – Altopiano di Asiago – Cittadella, con linea del traguardo sulla centralissima via Roma. Certamente Cittadella con le sue bellezze architettoniche, prime le mura, si farà ammirare in tutta Italia godendo di una rilevante visibilità. I cittadini sono invitati alla festa in rosa riversandosi lungo le strade addobbando il percorso.

I commenti sono chiusi.