Mattino | 14/07/2013

Le Mura di Cittadella il restauro in mostra

Sarà inaugurata il 16 luglio alle 18.30, all’Oratorio di San Rocco, la mostra sull’intervento di restauro e “ri-animazione” delle mura di Cittadella. Restauro e “ri-animazione” non sono separabili nel progetto, che rappresenta il risultato della composizione di questi due orientamenti complementari, volti alla conservazione ma anche allo sviluppo del bene culturale storico e architettonico. La mostra ed il convegno hanno costituito un momento di confronto e approfondimento sulle tecniche e procedure utilizzate, grazie anche al contributo di alcuno operatori, tecnici, professionisti che hanno lavorato negli ultimi cantieri.
Secondo l’architetto Valle, autrice del progetto di intervento, “I punti deboli dell’antica fortezza, le vecchie ferite aperte dagli eventi storici, diventano i punti di forza della città contemporanea, che ritrova nuova vitalità e energia attraverso la messa in funzione delle sue mura, nella composizione tra antico e moderno. Progettare il restauro è quindi un intervento che si iscrive nella storia dell’opera, del suo divenire, nei suoi significanti, tutti degni di essere preservati a condizione di poterli interpretare come momenti conoscitivi della storia dell’opera. La città murata restaurata ritrova così la sua forza e la “sacralità” delle sue mura ed è oggi, come un Palazzo dei Giganti, pronta alle sfide del contemporaneo”.
La reintegrazione del cammino di ronda, per una lunghezza complessiva di 1460 metri, consente oggi ai visitatori di godere di una straordinaria visita della città murata dall’alto, e di percepire in maniera ineguagliabile il disegno architettonico ed urbanistico. Il cammino di ronda, che dispone anche di una suggestiva illuminazione notturna a led, rende fruibile un monumento che fino a pochi anni fa raggiungibile e relegato al ruolo di spartitraffico.

I commenti sono chiusi.