Gazzettino | 04/10/2015

LA REPUBBLICA CECA ONORA I SUOI CADUTI

 

(M.C.) Il cimitero militare AustroUngarico di Cittadella è il sacrario militare d’Europa dov’è sepolto il maggior numero di caduti cecoslovacchi. Sono 480 i militari che riposano all’ombra del Grappa e delle mura medievali. Martedì scorso nel campo santo militare che si trova a nord di quello cittadino, è stata accolta una delegazione di 40 persone appartenenti al Ministero della Difesa della Repubblica Ceca e dell’Associazione cecoslovacca dei Legionari. L’incontro è stato l’occasione per rendere onore alla memoria dei soldati cecoslovacchi che combatterono in terra italiana nel Primo Conflitto Mondiale e non tornarono più dai loro cari. Ad accogliere la delegazione guidata dal Colonello Milan Bachan, il Gruppo Alpini di Cittadella e il vice sindaco reggente Luca Pierobon. “Per Cittadella è un onore ospitare una così importante rappresentanza – ha detto Pierobon – A cent’anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, incontri come questo sono estremamente significativi perchè ci consentono di mantenere viva la memoria di eventi che per nessun motivo devono caere nel dimenticatoio”. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di due corone commemorative. Prossimamente è intenzione del governo ceco collocare una targa i ricordo dei propri caduti. “Un chiaro segnale – continua il primo cittadino – della volontà di consolidare i rapporti in quella che potrebbe diventare una futura amicizia fra due popoli sancita in un luogo sacro come il cimitero Austro-Ungarico”. Un cimitero da sempre mantenuto in perfette condizioni nel massimo rispetto delle migliaia di caduti.

 

I commenti sono chiusi.