Gazzettino | 15/02/2016

La “Via Postumia”, un nuovo percorso turistico-culturale

Cittadella, da Aquileia a Genova
Da est a ovest, ossia da Aquileia a Genova, intersecando diversi cammini di pellegrinaggio italiani, per proseguire verso Santiago di Compostela. Un percorso di 38 tappe, con la decima rappresentata dalla Cittadella-Quinto Vicentino di 29 chilometri. E’ il percorso che sta cercando di realizzare un gruppo di persone, forti dell’esperienza del cammino di Santiago, e al quale l’Ufficio informazioni e accoglienza turistica di Cittadella sta offrendo collaborazione, che va ad inserirsi tra le proposte di conoscenza e visita della città murata e del suo territorio. Un elemento che manca all’interno dei vari programmi di promozione della città murata medievale e delle bellezze presenti nei comuni contermini. La denominazione del progetto è “Via Postumia”.
Si tratta, secondo gli organizzatori, di un percorso storico-religioso-culturale che è in corso di realizzazione. Tutta la via è mappata ed ogni tappa è in corso di verifica effettiva sul territorio. Il lavoro maggiore da fare è quello di trovare le strutture di accoglienza dei pellegrini. In particolare alloggi al di sotto dei 30€ a persona per notte, oppure soluzioni spartane da 10€ a notte solo con un tetto e una doccia. Certo il pellegrino non è come il normale turista, ma già in questa fase di definizione, il progetto è pubblicizzato in dieci lingue e in numerosi stati tra i quali Giappone, Corea, Russia, Stati Uniti ed ovviamente ai vicini di Slovenia, Austria, Germania e Francia.
La particolarità del cammino “Via Postumia”, è incrociare altri cammini di pellegrinaggio. Ad Aquileia un tratto del Cammino Celeste, a Castelfranco Veneto il collegamento al ben noto Cammino di Sant’Antonio, a Piacenza la Via Francigena ed ancora a Canneto Pavese l’incrocio con la Via degli Abati, a Volpedo con il Cammino di Sant’Agostino giungendo a Genova con la Via della Costa Ligure. Ferve quindi il lavoro dello Iat per trovare la collaborazione con gli addetti del settore così da concretizzare l’importante progetto.

 

I commenti sono chiusi.