Gazzettino | 20/01/2017

IN CHIESA LE MACCHINE DI LEONARDO

Mostra al Torresino e incontri su “Il genio e le sue invenzioni”. Coinvolte anche le scuole.
Cittadella si cala nella conoscenza di Leonardo Da Vinci. “Il genio e le sue invenzioni” è il titolo dell’iniziativa che si svolgerà dal 24 febbraio al 31 marzo, articolata in una mostra nella chiesa del Torresino ed una serie di incontri. La mostra è organizzata dal Centro ricerche università-territorio Villa Rina diretto da Daniela Toniolo, dalla scuola steineriana Aurora e dall’Associazione per l’arte Art.Ap, in collaborazione con il Comune. Obiettivo dell’esposizione è di individuare ed evidenziare oltre che la bellezza, anche lo studio, l’ingegno e la creatività dell’uomo. Attraverso una serie di modelli si propone di mettere a fuoco il contributo di Leonardo alla tecnologia, favorendo anche la riflessione sul difficile passaggio dall’intuizione e progettualità alla realizzazione pratica. Non sarà una mostra “guardare ma non toccare”, anzi, sarà il contrario. I visitatori avranno modo di di osservare da vicino ed azionare i congegni perfettamente funzionanti e collocati in una atmosfera suggestiva, in modo da coinvolgerli anche emotivamente facendoli divertire. L’allestimento è stato studiato in particolare per bambini, ragazzi e studenti, mossi dalla curiosità dell’apprendere e dell’esplorare, come pure gli appassionati e studiosi di ogni età. I modelli, fedelissime riproduzioni, sono stati costruiti dal professor Girolamo Covolan e da Ivano Morgan ed hanno un corredo di pannelli descrittivi e riproduzioni dei progetti di Leonardo. Quattro le sezioni in cui sono suddivisi: terra, acqua, aria e fuoco. La mostra sarà inaugurata alle 20.45 al Torresino con i musicisti Alessandra Dotto e Alessandra Marconato e con due coppie di figuranti in costume d’epoca del 1500. Il 25 febbraio alle 16.45 nel Teatro Sociale apertura musicale con le classi della scuola media di Tombolo, scuola Aurora di Cittadella, scuola media di Tezze sul Brenta, con figuranti in costume d’epoca del 1500 e con la partecipazione di Isabel e Gabriel (finalisti dello zecchino d’oro 2015) con la canzone Leonardo. Tre le conferenze nella Torre di Malta alle 20.45: il 3 marzo con Valentina Casarotto che parlerà sul tema “Leonardo da Vinci, il genio del Rinascimento”, il 10 marzo con Luca Gastaldello che relazionerà su “ Leonardo e la bellezza della matematica”, la sezione aurea e il numero aureo e il 17 marzo con Chiara Covolan con titolo “Leonardo oggi, verso un nuovo Rinascimento”. Concerto di chiusura della manifestazione il 31 marzo alle 20.45 nel Teatro Sociale, con la Filarmonica Cittadellese con musiche del 1500 e figuranti d’epoca.

I commenti sono chiusi.