Gazzettino | 13/05/2015

IN BICI LUNGO 11 COMUNI

RETE CICLABILE La Regione ha stanziato 1,5 milioni per completare gli itinerari

Altri dieci chilometri si aggiungono ai 70 esistenti tra Tergola, Ostiglia e Muson.

Lorena Levorato
Camposampiero

Una rete ciclabile lunga più di ottanta chilometri che collegherà i vari percorsi del Camposampierese. La Regione Veneto ha stanziato un milione 560 mila euro per completare e collegare la rete delle piste ciclabili del territorio degli undici Comuni della Federazione del Camposampierese. Il consistente contributo è stato deliberato dalla Giunta nella seduta dello scorso 21 aprile a favore del progetto redatto dalla Federazione dei Comuni e che prevede il collegamento dei sistemi ciclabili del fiume Tergola, dell’Ostiglia, del torrente Muson dei Sassi e del Muson vecchio (quest’ultimo in fase di progettazione). Tutta l’opera costerà complessivamente 2 milioni 600 mila euro, e la differenza di poco più di un milione sarà integrata dagli otto Comuni interessati ai lavori. Grazie all’intervento saranno realizzati in tutto poco meno di dieci chilometri di piste ciclabili, che andranno ad aggiungersi ai 72 già esistenti e percorribili. Per quanto riguarda il tracciato lungo il “Progetto Tergola” l’intervento è 7,6 chilometri su un itinerario esistente  di circa venti chilometri, e interessa i territori comunali di Villa del Conte, santa Giustina in Colle, San Giorgio delle Pertiche e Campodarsego. In particolare sono tre gli interventi previsti: il prolungamento della pista verso nord, fino al centro abitato di Villa del Conte; il collegamento con i centri di san Giorgio delle Pertiche e Santa Giustina in Colle; infine il collegamento, attraverso il percorso del Muson dei Sassi, con la stazione ferroviaria di Campodarsego, ed il completamento del tratto esistente a Bronzola, in località Panigalli. Allungato anche il percorso inserito nell’ambito del “Progetto Muson dei Sassi e del Muson Vecchio”: per quest’opera è di poco più di un chilometro, su un totale di 20, e la pista realizzata incrocia i territori comunali di Camposampiero e Massanzago, sulla provinciale 31 di via Straelle. Nell’ambito del “Progetto Ostiglia” gli interventi programmati sono due, nei comuni di piombino Dese e Trebaseleghe, per una lunghezza di 593 metri. Le opere riguardano un collegamento tra Villa Cornaro di  Piombino Dese e l’Ostiglia e l’inserimento, in via Albare, di un ulteriore tratto mancante che permetterà di collegare Trebaseleghe all’Ostiglia.

 

I commenti sono chiusi.