Gazzettino di Padova | 06/03/2013

IL TURISMO DIVENTA HISTORIA

CITTADELLA Nuova associazione per promuovere la città
È nata a Cittadella l’associazione culturale Historia Tourism presieduta da Elena Bonaldo (nella foto), che ha per finalità la promozione e lo svolgimento, in Italia e all’estero, di attività sociali, culturali e ricreative, attraverso attività didattiche, di promozione turistica ed informativa, divulgativa e di sviluppo dell’ospitalità. Dal 1 marzo, grazie ad una convenzione quinquennale con il Comune di Cittadella, gestisce l’Ufficio turistico comunale ed i servizi di informazione, accoglienza turistica generali, del camminamento di ronda delle mura e di altri siti di rilevanza turistica comunale. Una scelta di modernità che permette alla crescente risorsa rappresentata dal turismo, uno sviluppo maggiore. Un accordo pubblico-privato come ad esempio c’è da anni con il centro nuoto, con risultati di eccellenza. Una scelta lungimirante da parte dell’Amministrazione guidata da Giuseppe Pan, anche alla luce degli ingenti tagli regionali al turismo che si traducono in forti ridimensionamenti dei servizi di accoglienza turistica a cominciare dal materiale divulgativo cartaceo. Lo stanziamento annuale, quale fondo di rotazione, che sarà restituito al Comune al termine di ciascun anno, è di 20 mila euro. Verranno mantenute tutte le iniziative in essere. Il Comune non sosterrà oneri diretti, tranne l’applicazione del fondo di rotazione, liberandosi così anche di eventuali incombenze di formalizzazione di incarichi diretti. In capo all’Amministrazione rimane la determinazione dell’importo dei biglietti di accesso. Presidente ed alcuni collaboratori sono specificatamente formati a livello universitario. “C’è stata sensibilità e fiducia del Comune nel potenziare il turismo in modo professionale continuando ad investire- spiega Elena Bonaldo –L’attività associativa non si limita al camminamento. Ringrazio la Pro Cittadella con la presidente Marirosa Andretta, perché è soprattutto grazie agli eventi ideati che il pubblico viene a Cittadella, usufruendo poi delle possibilità di visita. Diventa quindi un volano essenziale come pure la collaborazione. Allo studio varie iniziative tra le quali una card turistica di Cittadella, le novità non mancheranno”.

 

I commenti sono chiusi.