Gazzettino | 15/07/2018

Il sindaco “ginnasta” apre il nuovo percorso vita

Fascia tricolore sul completo da ginnastica. Insolita ma necessaria veste quella indossata ieri dal sindaco di Cittadella Luca Pierobon, che ha inaugurato il nuovissimo percorso vita che parte dalla zona dei giardini pubblici vicina al ponte di porta Vicenza proseguendo poi fino a porta Bassano, all’ombra delle possenti mura medievali, per un totale di 20 stazioni. Ed il primo cittadino, assieme al vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Marco Simioni anche lui in abbigliamento atletico, dopo i discorsi di rito sfidando il gran caldo, ha provato tutto il percorso. Tutti soddisfatti della nuovissima opportunità offerta per fare attività fisica all’aria aperta in una cornice particolare.Il percorso vita si inserisce nell’ampio progetto “Cittadella si muove”, che in collaborazione con l’Ulss 6 e i Maratoneti Cittadellesi, promuove varie forme di movimento quale prima sana medicina per la salute. “L’Italia è seconda al mondo per l’obesità infantile – ha detto Pierobon – necessario sviluppare iniziative dedicate al movimento. Ne seguiranno altre”. “Un progetto fondamentale per Cittadella dove lo sport è molto praticato e rappresenta un importante valore culturale”, ha detto Diego Galli assessore allo Sport. “Il percorso è in sintonia con l’area Coem da disposizioni della Sovrintendenza – ha evidenziato Simioni – sono stati investiti 40mila euro, di cui 23 della Regione, che comprendono anche 10 anni di manutenzione”. Presente anche Giuseppe Rebellato presidente dei Maratoneti. Don Roberto ha benedetto la nuova struttura. Il percorso è fruibile durante l’orario di apertura dei giardini. A breve i cancelli saranno automatizzati prevedendo l’apertura alle 6 e la chiusura alle 22.

I commenti sono chiusi.