Gazzettino | 23/11/2017

Identico a quello di gallina, ma è un uovo vegetale al cento per cento

Alla vista è identico ad un uovo sodo, ma di fatto non lo è.Si tratta di un prodotto vegetale nato dalla chef Francesca Hunt e dal collega Gianluca Ronchi, del ristorante vegano Papilla di Cittadella, considerato tra i dieci migliori d’Italia, primo prodotto del suo genere al mondo. Proprio per questo è in corso di registrazione il brevetto. Si chiama “Lovetto 100% vegetale” ed è realizzato assolutamente in modo naturale, costituito per il 60% di acqua e poi di frutta secca, curcuma e patate. È stato presentato ieri proprio nel ristorante in cui è nato, alla presenza, oltre che degli chef, del sindaco di Cittadella Luca Pierobon, dell’assessore a commercio ed attività produttive Filippo De Rossi, del responsabile amministrativo di Biohaus Corrado Fanelli, del presidente della Confederazione italiana agricoltori di Cittadella Emanuele Conte e dell’imprenditrice nel settore degli ortaggi Alessia Martini. “Lovetto è stato portato in tavola il 14 aprile scorso perché ci serviva un abbinamento con gli asparagi – spiega la Hunt -. Ottimo il riscontro del pubblico che ci ha aiutato a migliorarlo sempre di più”. Ora è un prodotto da asporto e si trova in negozi specializzati di Cittadella e Castelfranco Veneto”. Ma questo innovativo prodotto il cui nome, ma solo quello, gioca con il prodotto ben più noto prodotto delle galline, è solo “la punta di un iceberg – ha detto Ronchi – formato da varie realtà che difendono il territorio e le sue risorse puntando al vero benessere delle persone. C’è bisogno di una piccola rivoluzione a tavola che parte anche dalle aziende di settore. Si sa che certi prodotti sono veleni. La tavola deve essere etica e salutare, si deve educare alla sana alimentazione”. Cittadella con il Papilla ed il gruppo di realtà associative e aziendali ad esso collegate, è un esempio abbastanza unico in Italia di fare sistema. Nella città murata c’è anche Daniza, tra le prime pasticcerie vegane. “Cittadella può essere una capitale del biologico e del vegano – ha detto il sindaco-. Lovetto è una genialità”. “Cittadella è attenta a queste realtà e stiamo lavorando affinchè possa ospitare un evento specifico di due giorni. La creazione di questo prodotto è del Papilla, non dell’università di Udine che lo aveva annunciato poche settimane fa” ha detto l’assessore De Rossi. “Bisogna riscoprire le aziende agricole territoriali – ha concluso Conte – senza far passare il concetto che ciò che non è bio fa male”. Il Papilla è stato fondato 7 anni fa da Loris Villanova. Lo staff è composto anche dal cuoco Davide Villanova e dall’aiuto e pasticcera Vittoria Zgirvaci.

I commenti sono chiusi.