CittadellaNews | agosto 2014

GEMELLAGGIO A CITTADELLA

SI RINNOVA LA TRADIZIONE CHE LEGA CITTADELLA A DUE CITTA’ D’OLTREOCEANO

Continua la tradizione che lega, sin dal 2006 Cittadella con le città di Noblesville – capoluogo della contea di Hamilton, nello stato dell’Indiana – e Nova Prata – comune dello stato del Rio Grande do Sul in Brasile. A fine luglio otto studenti di questi territori sono arrivati in visita nella città dell’alta padovana. Il viaggio, della durata di una settimana, ha lo scopo come ogni anno di mettere in contatto questi giovani con la realtà locale, fatta di tradizioni enogastronomiche, culturali, artistiche e popolari. Sette giorni scanditi da un programma intenso e articolato, che prevede visite nelle città del territorio del Veneto, fino alle Dolomiti, per far conoscere al meglio le ricche sfaccettature di un territorio prezioso. Il viaggio ha previsto anche incontri più istituzionali, come l’appuntamento con il Consiglio Comunale e con alcuni rappresentanti della Regione Veneto. Non solo studenti: a Cittadella sono giunti anche alcuni imprenditori brasiliani, che hanno voluto visitare le aziende locali per avvicinarsi e capire il sistema economico e produttivo italiano. Il gemellaggio si è confermato ancora una volta come un appuntamento importante e prezioso non solo per i visitatori, ma anche per i cittadellesi stessi, che hanno avuto occasione di entrare in contatto con popoli e culture diverse, ampliando il personale bagaglio culturale e umano. Un grazie va sicuramente alle scuole, che si sono prese l’incarico di ospitare per l’intera settimana gli studenti, e agli imprenditori del territorio, sempre pronti e disponibili a sviluppare opportunità di crescita e conoscenze parallele. Cittadella ha così avuto nuovamente occasione di rinnovare la sua ospitalità, ricambiata di anno in anno dalle comunità delle consorelle Noblesville e Nova Prata. Il primo viaggio, dopo l’accordo siglato a Washington nel luglio del 2006, è avvenuto nel 2007, portando alcuni studenti cittadellesi in Brasile.
Da quel momento ogni anno vengono organizzati scambi di studenti fra la realtà italiana e le due Oltreoceano, nell’ottica della creazione di rapporti internazionali sempre più ampi. Nell’ambito del gemellaggio, è stato anche organizzato un concerto della Filarmonica, che ha visto la presenza di sessanta coristi provenienti dal Brasile. L’evento è stato ospitato in Campo della Marta.

I commenti sono chiusi.