Mattino | 10/04/2018

Domani il primo ciak del film di Luminelli

Ciak, si gira. Domani il cinema torna davvero dentro le mura, con tanto di troupe e attori. E così, finalmente, Cittadella potrà rinverdire i fasti monicelliani: era la fine degli anni ’90 quando il grande maestro della commedia all’italiana girò due giovanissimi Stefano Accorsi e Claudia Pandolfi in “Come quando fuori piove” con la provincia veneta rappresentata tra Porta Padova e Porta Vicenza, Piazza Pierobon e i bar. Ora dietro la macchina da presa ci sarà il regista romano Luciano Luminelli, che sta girando il lungometraggio “Come fratelli”. Tra i protagonisti del film l’attore Sebastiano Somma, che si è già preso un bagno di folla nei mesi scorsi in Torre di Malta; con lui Stefano Pesce, noto al grande pubblico per la partecipazione in diverse serie tv, tra cui R.I.S. – delitti imperfetti e Distretto di polizia. Cittadella è stata scelta – con Padova, Treviso, Valdobbiadene e Castelfranco – per raccontare la storia dell’amicizia tra Sebastiano e Mauro, un romano e un cittadellese, che si incontrano nel 1948 in un liceo d’elite nella capitale e poi si perdono di vista; si ritrovano a una cena per vecchi compagni di classe, ritroveranno l’afflato, si riallontaneranno ancora ma i rispettivi figli, a loro insaputa, consolideranno l’amicizia. “Da domani”, spiega Luminelli, che non nasconde l’emozione per la nuova avventura, “si inizia a fare sul serio: per una settimana gireremo le varie scene, saremo più di 50 della troupe, con le comparse arriveremo a 120 persone. A Natale una mini troupe ha già registrato alcune scene, necessarie allo svolgimento della storia”. Il casting ha già attirato 600 persone e sono state scelte una settantina di “facce” che avranno delle parti nel film.

I commenti sono chiusi.