CittadellaNews | agosto 2014

CITTADELLA NEL MERCATO TURISTICO CINESE E RUSSO

Dalla’alta padovana all’Oriente. Il turismo di Cittadella non conosce confini e parte alla conquista di Cina e Russia. Un’ambiziosa sfida che lo Iat sta affrontando con la collaborazione di ITravel Italy, società nata dall’intuito di un cittadellese, che si occupa di progetti di traduzione e internazionalizzazione delle destinazioni turistiche nostrane. Una partnership, avviata nel maggio di quest’anno, che permette a Cittadella di essere presente nei più importanti mercanti turistici esteri entrando dalla porta principale. Lo strumento utilizzato è la rete: grazie alla collaborazione con madrelingua russi e cinesi, lo Iat vede la sua presenza nei più importanti social network dedicati al turismo nei due paesi: Weibo per la Cina, Vkontakte per la Russia. Ogni settimana, fino al maggio 2015, verranno pubblicati nelle pagine Iat nove foto relative al territorio cittadellese, valorizzando prodotti tipici, beni culturali e architettonici, strutture ricettive, eventi e tutto ciò che riguarda la tradizione locale. Si tratta di due preziose vetrine per Cittadella, che in soli due mesi hanno già raccolto migliaia di visualizzazioni.
Ma non è tutto. Per incrementare il flusso turistico, lo Iat non solo ha stipulato un accordo con Kuoni, il più grande tour operator asiatico del mondo, ma sta anche creando una rete con gli hotel della provincia per intercettare i numerosi turisti russi in visita, in particolare nei Colli Euganei.
Sempre per la Cina è pronto anche un pacchetto turistico in occasioni dell’Expo di Milano 2015. Si tratta di un viaggio di otto giorni complessivi, con arrivo a Venezia, visita a Cittadella, Como e infine Milano, tappa conclusiva di rientro. Il percorso verrà prima testato da un collaboratore madrelingua, che potrà descrivere e divulgare l’itinerario in tutti i suoi dettagli tramite un servizio chiamato Virtual Trip, che prevede la possibilità di pubblicare foto e descrizioni riguardanti le città, i ristoranti e gli alberghi visitati sul sito per eccellenza dei turisti cinesi, Qiongyou.

L’elevato numero delle popolazioni russe e cinesi, le loro disponibilità economiche, il desiderio di viaggiare e conoscere il mondo, in particolare l’Italia, l’apertura delle frontiere, sono le ragioni che hanno spinto lo Iat a concentrarsi su questi due mercati emergenti, destinati a essere il principale motore per l’economia turistica locale e nazionale.
Per informazioni contattare l’ufficio turistico IAT: 0499404485 o con email: turismo@comune.cittadella.pd.it

I commenti sono chiusi.