Gazzettino | 17/08/2014

CITTADELLA Il portale di CONFARTIGIANATO fa scoprire la città

TUTTE LE RICCHEZZE DEL TERRITORIO
CITTADELLA

(M.C.) “Scopri le ricchezze di un territorio unico e le oltre 150.000 aziende artigiane che lo animano ogni giorno: arte, natura, gusto e servizi”. Questo lo slogan che sintetizza il significato del nuovo portale internet creato da Confartigianato Impresa Veneto. Per la navigazione specifica e più agevole, è stato suddiviso per province. Per il territorio padovano è stata scelta – per ora unica – la città murata medievale di Cittadella quale mete per conoscere, accanto alle ricchezze artistico – culturali, proprio quelle del settore artigiano. Entrando nel sito del portale (www.discoveringartigianato.com) si sceglie la località o le località da visitare. Una volta indirizzata la richiesta ecco l’apertura della pagina che permette di conoscere dai cenni storici ai principali monumenti presenti. C’è poi un itinerario visita al mattino e al pomeriggio con suggerimenti per il ristoro. Da visitare il camminamento delle mura e la Casa del capitano, e poi la Torre di Malta, il Teatro Sociale, Palazzo Pretorio, Duomo e annessa pinacoteca. Una breve spiegazione dà le nostre note essenziali per orientarsi nello spazio temporaneo. È per il ristoro? Ci sono i suggerimenti. Per un ottimo pasto ecco La taverna degli artisti mentre per uno spuntino si può scegliere tra quello della Bottega del Borgo e quello de Le delizie del grano. Le precise e brevi composizioni testuali sono poi accompagnate da splendide fotografie e video.
Un intelligente modo per promuovere nell’era della rete, le attività artigianali di Confartigianato, ed il territorio. La nuova azione contribuisce a dare visibilità, non solo alle grandi città, ma anche ad importanti realtà. Il turismo di nicchia con il visitatore attirato a gustare la cucina locale ed a conoscere i prodotti specifici, è in crescita sempre maggiore. I dati delle visite di luglio al camminamento indicano, certificati dai biglietti emessi, 4224 ingressi, dei quali 19% di stranieri. Primi gli americani (119) seguiti da francesi (81) brasiliani (77) tedeschi (73) e belgi (61).

I commenti sono chiusi.