Gazzettino | 25 maggio 2013

CINTA MURARIA: FESTA CON DORIS, SCOTTI E UN NASTRO GRANATA LUNGO 2 KM

Di Michelangelo Cecchetto, da “Il Gazzettino di Padova” del 25 maggio 2013

“Le mura sono un patrimonio lasciato da chi ci ha preceduto, un patrimonio della città, del Veneto, dell’Italia e dell’umanità. Io qui ho giocato da bambino, vissuto e lavorato. Un plauso a chi ha lavorato per realizzare quello che era un sogno e che ora può essere anche fonte di ricchezza se ben utilizzato”. Parole di Ennio Doris, presidente del Gruppo Mediolanum, ospite d’onore ieri a Villa Rina, per la presentazione del calendario degli eventi di quello che il sindaco Giuseppe Pan ha definito “un momento storico per Cittadella”, ossia, l’inaugurazione dell’ultimo tratto di cinta muraria restaurato. Restauro che sta facendo scuola e che ha visto 120 mila euro donati da Mediolanum. Sono venuti anche dalla Cina per imparare. Dieci giorni, dal 31 maggio al 9 giugno di iniziative. Ospite d’onore Gerry Scotti, Cittadella potrà entrare nel Guinness dei primati perché verrà srotolato sul camminamento, da quaranta atleti, un nastro di due chilometri di color granata (iniziativa con Fondaco). Nastro che potrà essere firmato e rimarrà cimelio storico. Le prime firme ieri, di Doris, Pan e del senatore ed ex sindaco Massimo Bitonci. Ad annunciare gli eventi anche il vice governatore del veneto Marino Zorzato, l’assessore alla Cultura Chiara Lago, l’architetto Patrizia Valle curatrice dei restauri, il presidente mandamentale Ascom Enrico Baggio, ed Enrico Candeloro, organinizzatore dei vari spettacoli in programma.

I commenti sono chiusi.