Gazzettino | 16/09/2013

CANTIERI IN CITTà PRONTI A PARTIRE

Dalle ciclabili agli incroci: ecco i lavori da completare

Con il lavoro pubblico più imponente completato, quello del restauro delle mura di Cittadella, non sono terminati i cantieri nella città murata. “Purtroppo siamo fortemente limitati dal Patto di stabilità – spiega il sindaco di Cittadella Giuseppe Pan – Con 12 milioni di euro in cassa potremmo concretizzare molti progetti che abbiamo pronti sulla carta. Dobbiamo sottostare però alle regole del governo centrale ed agire secondo i tempi dettati”.
Un esempio di opere bloccate? “La pista ciclabile che da Pozzetto dov’è realizzato il primo tratto con Borgo Bassano porta a Ca’ Moro al confine con la provincia di Vicenza – spiega il sindaco – e quella che dal centro di Facca porta alla Villa Bolzonella al confine con San Giorgio in Bosco.”
Ma ci sono cantieri pronti a partire. Rimanendo in tema di ciclabili, partirà il cantiere che metterà in sicurezza via Postumia di Levante, la strada che da Pozzetto porta verso Est fino all’abitato di Ca’Onorai. Entro fine novembre invece sarà usufruibile l’incrocio di via Zucca, bloccato dopo l’apertura del grande incrocio con rotonda e sottopasso di Borgo Bassano.
“Qui, assieme alla Regione, investiamo 100 mila euro – continua il primo cittadino – Si potrà entrare o uscire dalla strada solo con svolte verso destra, nessun attraversamento consentito della Postumia. Al via anche la sistemazione di Palazzo Pretorio che amplierà gli spazi espositivi fino all’ultimo piano – continua il sindaco – Nuova impiantistica dell’edificio e messa in sicurezza degli altri piani. I finanziamenti sono sostenuti dalla Fondazione Palazzo Pretorio”.
Pronto ad entrare in funzione un investimento privato la cui realizzazione ha visto costruite anche opere pubbliche come la ciclabile di Ca’Onorai. E il centro Lando nella zona industriale Nord. “Collaboriamo da tempo con la proprietà, il centro sarà aperto prima delle festività natalizie – conclude Pan- e saranno consegnate al Comune le due sale cinema per le quali abbiamo l’interesse di alcuni gestori. L’apertura nei primi mesi del 2014”. L’Amministrazione inoltre salda regolarmente i debiti con i privati che lavorano con essa.

 

I commenti sono chiusi.