Gazzettino | 2/12/2016

Camminamento con numeri record: 67.137 i visitatori

(M.C.) I dati lusinghieri sul turismo a Cittadella e nel territorio circostante confermano quindi la positività del lavoro svolto dall’ufficio informazioni ed accoglienza turistica (Iat). Lo conferma l’ultimissimo report registrato domenica scorsa nella biglietteria del camminamento di ronda sulle mura medievali. Il 31° visitatore della giornata festiva era anche il numero 67.137 dall’inizio dell’anno. Ha quindi fatto superare il numero di presenze registrate nel 2015, che è stato di 67.136 turisti saliti sul camminamento. “Ora puntiamo a raggiungere le 70mila presenze – spiega Elena Bonaldo, responsabile dell’associazione Historia Tourism che gestisce lo Iat – Abbiamo ancora un mese per farcela, e tutto promette bene. I gruppi già prenotati per il presepe vivente sono cinque: vengono da Padova, Macerata, Brescia e Bologna”. Quella del presepe vivente è una vera e propria novità che si aggiunge al ricco carnet delle proposte natalizie cittadellesi. Dall’8 al 10 dicembre e il 6 gennaio, dalle 10 alle 16, ben 30 figuranti saranno posizionati lungo il percorso di ronda, ricreando l’atmosfera del presepio in ambientazione romana. Natività, pastori, popolane, cacciatori, guardie e Re Magi. Saranno posizionati nel quadrante Bassano – Vicenza – Padova, percorso iniziale della visita al camminamento. Il presepe vivente è reso possibile grazie al flusso turistico di notevole crescita che si è registrato in questi undici mesi. “L’iniziativa è completamente finanziata da Historia Tourism – continua Bonaldo – come del resto le altre attività promozionali svolte nel corso dell’anno. Reinvestiamo tutti i proventi dei biglietti del camminamento di ronda per queste attività, in pubblicità ed in intrattenimenti sulle mura come questo. L’obiettivo è sempre quello di potenziare le presenze turistiche in città ed i numeri in crescita sono una prova tangibile di un’organizzazione che funziona bene”. Ad ulteriore sostegno un’altra piccola soddisfazione. Martedì nel porto di Venezia una nave da crociera di una nota compagnia mondiale ha ritardato la partenza per motivi tecnici. Numerosi passeggeri sono stati portati a visitare tre località del Veneto: Verona, Padova e Cittadella.

I commenti sono chiusi.