Gazzettino | 20/08/2014

C’E’ PERICOLO DI CROLLI IN CHIESA

CITTADELLA Sbarrata la porta d’ingresso dallo storico tempio del cimitero monumentale.

Saranno necessari profondi lavori di sistemazione interna, ma il Comune non ha i soldi.

Michelangelo Cecchetto
Cittadella

Rischio del distacco di parti dell’intonaco interno a causa delle crepe e delle infiltrazioni, cosi nei giorni scorsi è stata chiusa al pubblico la chiesa del cimitero di Cittadella. Impossibile, quindi entrare per una preghiera, porre un lumino o una candela ed ancor più svolgere qualsiasi celebrazione che proprio nel periodo estivo vedeva la messa settimanale per i defunti celebrata nell’edificio consacrato.
La chiesa talvolta ospita i feretri che devono essere cremati e che devono attendere il giorno successivo rispetto a quello del funerale. Motivi di sicurezza quindi alla base della decisione. Per quanto non si potrà utilizzare la chiesa nessuno sa dirlo. Di certo saranno necessari profondi lavori di sistemazione interna. Per quanto riguarda le facciate esterne, sia quella che da sull’ingresso, sia quello all’interno del campo santo, non ci sono assolutamente rischi per le persone.
In questo caso sarebbe stato necessario mettere in sicurezza le pareti posizionando delle impalcature. I rischi sono esclusivamente nella parte interna che appunto è stata chiusa. La manutenzione è competenza del Comune che nell’ampio cimitero ha svolto più volte vari lavori soprattutto nella parte edilizia a nord. La parte sud, l’ingresso principale costituito dalla chiesa, è da tempo che non è oggetto di lavori.
Il problema attuale è legato alla possibilità di spesa in capo alle amministrazioni che impedisce di operare immediatamente per il ripristino. Da parte dei cittadini nessuna protesta, ma ovviamente il desiderio è quello che la chiesa del cimitero possa essere riaperta nel più breve tempo possibile. Come per ogni luogo di culto, ancor più se all’interno di uno spazio sacro qual è quello di un cimitero, le persone hanno un legame spirituale particolare. Avviene anche per la chiesa del cimitero. Si comprende ovviamente la necessitò della decisione, ma allo stesso tempo si ci aspetta che siano attivati in tempi brevi gli interventi tecnici specifici affinché l’utilizzo ritorni possibile nei tempo più rapidi.

I commenti sono chiusi.