Gazzettino | 11/06/2018

Attività fisica sotto le mura, nasce un “percorso vita”

Sabato l’inaugurazione dell’area attrezzata a disposizione dei cittadini.

Venti postazioni realizzate col nullaosta della Soprintendenza, costo 40mila euro.

Da sabato prossimo per tutti coloro che desiderano tenersi in forma, giovani, giovanissimi e meno giovani, c’è anche l’opportunità di utilizzare il percorso vita realizzato sotto le mura del tratto di riva del Pasubio, quello che va da porta Vicenza a porta Bassano.

CONTRIBUTO: Sabato alle 10 avverrà il taglio del nastro ufficiale come annunciato ieri in municipio dal sindaco Luca Pierobon, dal vice sindaco Marco Simioni anche assessore ai Lavori pubblici e da Giuseppe Rebellato presidente dell’associazione Maratoneti Cittadellesi, attivissima nella promozione sportiva e di tre importanti eventi cittadellesi della disciplina della maratona. “L’investimento è stato di 40mila nei quali sono compresi dieci anni di manutenzione, con un contributo di 23 mila euro da parte della Regione del Veneto – ha illustrato Simioni – Gli attrezzi sono 20, realizzati dopo l’approvazione della Sovrintendenza, quindi in perfetta sintonia con le mura, con relative indicazioni d’utilizzo e pavimentazione di sicurezza. Il percorso sarà utilizzabile secondo l’orario dei giardini pubblici con chiusura alle 21”. “Il nuovissimo percorso – ha evidenziato il sindaco – si inserisce nelle iniziative del progetto “Cittadella si muove”, che abbiamo attivo con l’Ulss 6 Euganea. È finalizzato a promuovere iniziative dedicate alla sana attività fisica come elemento primario per la salute delle persone”. “Come maratoneti cittadellesi saremo a disposizione di tutti coloro che vorranno cimentarsi nel percorso – spiega Rebellato – si tratta di attività che si adattano a chiunque, il nostro invito è di venire a scoprire e provare. È importante svolgere un po’ di salutare esercizio fisico all’aria aperta, ancor più se ai piedi delle nostre meravigliose mura”.

MARATONINA: L’area è stata utilizzata nel percorso della Maratonina, non è da escludere che la nuova struttura possa essere utile anche per eventi di settore. Sabato il ritrovo è all’interno dei giardini pubblici in porta Vicenza dove c’è il cancello di accesso alla riva. Da qui dopo l’inaugurazione, la visita a tutto il percorso immediatamente utilizzabile. Tutti sono invitati a partecipare in abiti ginnici per provare in prima persona il percorso vita.

I commenti sono chiusi.