Gazzettino | 20/07/2014

ARRIVANO I “GEMELLI”

CITTADELLA Le delegazioni da Noblesville (Usa) e Nova Prata (Brasile)

Si attendono anche i rappresentanti del mondo imprenditoriale

Di Michelangelo Cecchetto
CITTADELLA

Cittadella da oggi ospita per una settimana le delegazioni di Noblesville negli Stati Uniti d’America e Nova Prata in Brasile, città con le quali la città medievale è gemellata dal 2006. Un rapporto che ripercorre la storia di tanti veneti che hanno lasciato la loro terra verso il cosiddetto Nuovo Mondo i cui eredi hanno spesso mantenuto il legame con l’Italia, attraverso la lingua dialettale, oltre al legame parentale quando possibile. Le delegazioni sono composte ognuna da otto studenti con accompagnatori, e da rappresentanti del mondo imprenditoriale. L’iniziativa si basa sui rapporti culturali, ma assume anche una valenza economica considerata ormai la globalizzazione dei mercati.
“Accanto al programma predisposto per la visita dei giovani – spiega il sindaco di Cittadella Giuseppe Pan – ci saranno incontri paralleli tra imprenditori, visite ad aziende ed anche all’ospedale di Cittadella per osservare direttamente l’organizzazione del nostro sistema sanitario. Grazie a questo gemellaggio si sono sviluppati interessanti rapporti e siamo pronti ad approfondirli”.
Questa mattina la visita a Cittadella, alle 12 l’incontro in municipio con l’Amministrazione Comunale e nel pomeriggio laboratorio di miniatura. Alle 21 in piazza Pierobon, il saluto della città con il concerto gratuito Voci dal Mondo, rassegna corale organizzata dalla Filarmonica Cittadellese con i cori VoceInSoul di Cittadella, Esperienze Vocali di Galliera Veneta, l’Amazing Gospel Choir di Este e il brasiliano Vale dos Vinhedos di Bento Gonçaves. L’evento domenica si svolgerà anche ad este. Domenica alle 20,30 a Villa Rina incontro sull’identità e la cultura veneta, lunedì invece la visita a Venezia e martedì a Marostica e Bassano del Grappa. Mercoledì viaggio a Palmanova e a Pirano, giovedì visita a Trieste, venerdì a Verona, sabato in quota sulle Dolomiti mentre domenica sul Cansiglio con il presidente Luca Zaia per la festa degli emigranti Veneti. Alla sera cena medievale. Lunedì il rientro. I ragazzi sono ospitati da famiglie cittadellesi così da vivere il più possibile la realtà territoriale.

 

I commenti sono chiusi.