Mattino | 5/09/2013

AL VIA LA DECIMA FESTA DEI VENETI

In piazza Pierobon il dibattito sul referendum per l’indipendenza

Al via a Cittadella la decima edizione della Festa dei Veneti, l’appuntamento dedicato alla cultura, storia, lingua e identità veneta. La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale “Veneto Nostro-Raixe Venete”, si apre stasera alle 20.30 in piazza Pierobon col dibattito pubblico intitolato “Veneto, verso il referendum per l’indipendenza”. “L’obiettivo”, spiega il presidente Alberto Montagner, “è riflettere insieme sull’opportunità di arrivare quanto prima ad una consultazione popolare, per chiedere ai Veneti se desiderano restare sotto l’Italia o ritornare indipendenti. Il tema del referendum regionale per l’indipendenza verrà discusso il 17 settembre a palazzo Ferro Fini e la Festa dei Veneti (che si avvale del patrocinio della Regione e del Comune di Cittadella) costituirà un momento di riflessione e di forte pressione popolare affinché ai veneti venga dato il diritto di decidere”. Domani, dalle 19, largo ai giovani col tradizionale spritz in piazza, accompagnato dalla musica dei Defenders, di Herman Mendrano e di Riccardo Cedron & Band. Domenica, da mattina a sera, le vie del centro saranno animate dalla presenza di oltre 100 banchetti/stand occupati da associazioni culturali, mestieri di una volta, prodotti tipici e oggetti di artigianato. Da segnalare l’esibizione di suonatori di baghe venete. Al pomeriggio il clou, con le rievocazioni storiche in uniformi d’epoca della Serenissima, culminanti nell’alzabandiera col gonfalonedi San Marco sulle note dell’inno veneto. Verrà presentato al pubblico lo spettacolo teatrale in lingua veneta “La Marca dei Comici” di Carlo Goldoni, a cura della Compagnia Teatrale Altinate di Mogliano. L’Orchestra da camera di Radio Veneto Uno, diretta dal maestro Giorgio Sini, eseguirà “Le quattro stagioni” di Vivaldi.

Silvia Bergamim

 

I commenti sono chiusi.