Gazzettino | 27/04/2014

A pasqua lo sbarco dei…mille

A Cittadella boom del turismo.E adesso dall’amministrazione la nuova sfida del dolce tipico.

Sul camminamento di ronda delle mura medievali a Pasqua e Pasquetta, sono salite 1122 persone. Dall’inizio del 2014 si contano 13 mila ingressi. Numeri importanti che testimoniano come il recupero di un bene imponente qual’è la cortina fortificata del 1220, diventi attrazione di turisti e faccia da incremento per l’economia locale e per la scoperta di altri luoghi del territorio. Fondamentale la promozione di Cittadella che parte dalle sue mura, ma non deve necessariamnete fermarsi solo ad esse. Per questo lo scorso anno è stato creato l’aperitivo Cittadella attraverso un concorso al quale sono stati invitati a partecipare gli esercenti dei locali – la vittoria alla birreria Torre con un mix di birra e frutta – l’Amministrazione Comunale lancia un’altra sfida con il concorso chiamato “ Le dolci mura”. Si tartta di un concorso per la creazione di un dolce che possa divenire, già nell’immediato futuro, elemento tipico della cucina da pubblicizzare e promuovere nelle varie manifestazioni. Andrebbe ad aggiungersi così all’aperitivo. Qualcuno potrebbe gridare allo scandalo nella considerazione che esiste già da decenni un dolce tipico, la ben  nota Polentina di Cittadella, ora però prodotta a Fontaniva dopo la vendita della licenza da parte della storica pasticceria Rossi che ha chiuso da anni i battenti. Al concorso possono partecipare aziende dolciare e pasticcerie di Cittadella, con una sola proposta. Questi gli elementi fondamentali del regolamento: il dolce tipico dovrà avere esclusivamente ingredienti naturali rinvenibili nel territorio, con esclusione di eventuali spezie o aromi naturali il cui utilizzo sarà consentito nella misura dello 0,02% complessivo, dovrà avere legami con la storia e la tradizione di Cittadella, non dovrà in alcun modo contenere semilavorati e preparati industriali ed artigianali. Inoltre ad ogni partecipante verrà rilasciato un attestato e al dolce vincitore sarà assegnato un premio di 500 euro con la ricetta vincitrice che rimarrà di proprietà del Comune. A breve verranno resi noti i tempi di realizzazione della gara.

 

I commenti sono chiusi.