Gazzettino | 15/07/2017

“Così Palazzo Fanoli sarà museo”

Il sindaco: ”Riattivata la prassi del dono di un’opera da parte degli artisti che espongono nel Comune”
(M.C.) Entro il 2021 palazzo Fanoli (ex associazioni) diventerà per la quasi totalità un polo museale con all’interno opere già nella disponibilità del Comune e altre che arriveranno. Per questo attraverso un apposito atto è stato ripristinato un uso, quello di una donazione di un’opera al Comune, da parte di chi utilizza gratuitamente gli spazi comunali per mostre d’arte e presentazioni di libri. La prassi da circa un decennio non era più questa, ma ora è stata ripristinata nella considerazione della destinazione a spazi espositivi dello storico palazzo in via Marconi a fianco del duomo.
Le opere donate nel passato sono attualmente negli uffici comunali e in municipio, ma una volta riqualificato il Palazzo avranno una collocazione specifica. La disposizione entrerà in vigore dal 1 gennaio 2018 mentre l’apposito regolamento approvato indica le modalità della donazione e i casi di esclusione.
Sulla nuova struttura il sindaco della città murata Luca Pierobon spiega: “La linea fondamentale è quella di incrementare l’offerta turistica oltre che di valorizzare le opere artistiche. È importante che una sede in pieno centro storico sia utilizzata proprio per questo. Il progetto di base è di mantenere al piano terra gli spazi a uso associativo, mentre quelli al primo piano e secondo, verrebbero utilizzati per mostre permanenti di beni del Comune e come nuovi spazi per mostre ed eventi a carattere temporaneo. C’è poi – continua il sindaco – la palazzina posteriore che fa sempre parte dell’edificio. Questa verrebbe ceduta alla parrocchia del Duomo che la utilizzerebbe quale ampliamento del costituendo museo del Duomo, in particolare per ospitare gli altari che hanno bisogno di stanze molto ampie. La nuova sede museale si vuole rimanga aperta dal mattino fino alla sera, coinvolgendo anche i volontari, in primis coloro che nel Palazzo hanno già spazio”.

I commenti sono chiusi.